Home » Alghero » Il pivot Valentina Fabbri alla Mercede Alghero

Il pivot Valentina Fabbri alla Mercede Alghero

26 Gennaio 2010

Valentina Fabbri

La Mercede Basket Alghero, nelle battute finali del mercato invernale, ha acquistato il pivot Valentina Fabbri.
Riminese, classe 1985, alta 197 centimetri, la nuova “lunga” della società bianco – blù giunge ad Alghero per disputare la seconda parte di stagione, in prestito dal C.U.S. Chieti. Valentina Fabbri è cresciuta nella Vis Basket Cervia, dove ha fatto tutta la trafila dalle giovanili fino alla prima squadra in serie A2; nella stagione 2005 – 2006 il trasferimento a Napoli per disputare il campionato di serie A1 con la maglia della Phard, dove è rimasta per due stagioni, partecipando nel 2005 -2006 alla Euroleague e vincendo il campionato, primo titolo per la squadra napoletana, nell’annata sportiva successiva. Nella stagione 2007 – 2008 Valentina si trasferisce a Como per vestire la gloriosa maglia della Pool Comense, la squadra di basket femminile più titolata d’Italia, mentre il campionato successivo lo disputa in Abruzzo, serie A2 , col C.U.S. Chieti.
Nel settembre del 2009 Valentina Fabbri viene ingaggiata per tre mesi dalla squadra del Lider Pruszkow, militante nella massima serie della pallacanestro femminile polacca, a fine anno il rientro in Italia e la decisione di accogliere l’offerta della società del Presidente Luigi Enrico De Rosa.
Nel curriculum della giocatrice romagnola anche diverse presenze con la maglia della nazionale maggiore, oltre che con l’Under 20 e l’Under 21.
Francesco De Rosa, direttore sportivo della Mercede, oltre ad esprimere soddisfazione per l’arrivo della forte giocatrice, aggiunge: “Ringrazio Massimo Protani, D.G. del Cus Chieti, che ci ha permesso di chiudere l’operazione in poche ore grazie ad una trattativa lampo che è andata a buon fine per la disponibilità del dirigente della società teatina”. La società algherese fa sapere inoltre che il trasferimento della giocatrice si perfezionerà solo dopo che la squadra polacca del Lider Pruszkow invierà il nulla osta alla Federazione Italiana Pallacanestro.