Home » Prima pagina » Secondo rinvio a giudizio per Giacomo Spissu

Secondo rinvio a giudizio per Giacomo Spissu

7 Maggio 2009

Seondo rinvio a giudizio per l’ex presidente del Consiglio regionale, Giacomo Spissu. Questa mattina il Gup Massimo Zaniboni ha accolto le richieste del Pm Caria ed ha rinviato a giudizio Giacomo Spissu per truffa ai danni dello Stato e false fatturazioni.Dopo il rinvio a giudizio per il caso Gesam ora Spissu è sospettato di truffa per essersi avvalso di finanziamenti illeciti per la società di cui deteneva il 55%, la Idea Impresa. L’inchiesta riguarda anche la Bureau 2000, il cui amministratore è Innocenzo Giannasi (vice presidente della Gesam). Secondo il pm Gianni Caria le due società, la Idea Impresa e la Bureau 2000, avrebbero ottenuto finanziamenti pubblici in maniera illecita. I danari erano stati richiesti per l’acquisto di nuove attrezzature, mai arrivate. Erano arrivati, invece, macchinari vecchi, passati per nuovi attraverso un giro di fatturazioni false. La Idea Impresa, con socio di maggioranza Giacomo Spissu, era una società di consulenza (ora chiusa), mentre la Bureau è una società che si occupa di informatica. Le due società sono apparse in strettissimi rapporti già dalla vicenda Gesam, per la quale Giacomo Spissu è già stato rinviato a giudizio, e proprio dalla vicenda Gesam pare siano partite le indagini.